pagina web di Enrico Oliari

 
I miei studi di storia gay

Codice Penale per il Regno di Sardegna, 20.11.1859

Libro II, titolo VII
 
Da: Codice penale per gli Stati di S. M. il Re di Sardegna, Stamperia reale, Torino 1859. Promulgato il 20 novembre 1859 da Vittorio Emanuele II.
..

420. 
Chiunque offenda l'altrui pudore od il buon costume in maniera da eccitare il pubblico scandalo, sarÓ punito col carcere estensibile a sei mesi.
Se l'oltraggio al pudore Ŕ seguito in privato, e vi sia querela della Parte offesa, il colpevole sarÓ punito col carcere estensibile a tre mesi.
In ambi i casi sarÓ aggiunta una multa estensibile a lire duecento.

421. 
Chiunque avrÓ eccitato, favorito o facilitato la corruzione di persone dell'uno o dell'altro sesso, minori degli anni ventuno, e chiunque le avrÓ indotte alla prostituzione, sarÓ punito col carcere non minore di tre mesi, estensibile a tre anni.
Se la prostituzione o la corruzione avrÓ avuto luogo in una persona che non abbia ancora compiuto gli anni quindici, il colpevole sarÓ punito col carcere non minore di due anni, e col maximum di detta pena quando il reato avesse il carattere di abituale ed infame traffico.

422. 
Quando la prostituzione o la corruzione di persone minori degli anni ventuno sarÓ stata eccitata o facilitata dagli ascendenti, tutori, od altri incaricati di sorvegliare la condotta delle medesime, la pena sarÓ della reclusione.
Se la prostituzione o la corruzione avrÓ avuto luogo in una persona che non abbia ancora compiuto gli anni quindici, la pena della reclusione non sarÓ minore di anni cinque.

425.
Qualunque atto di libidine contro natura, se sarÓ commesso con violenza, nei modi e nelle circostanze prevedute dagli articoli 489 e 490, sarÓ punito colla reclusione non minore di anni sette, estensibile ai lavori forzati a tempo: se non vi sarÓ stata violenza, ma vi sarÓ intervenuto scandalo o vi sarÓ stata querela, sarÓ punito colla reclusione, e potrÓ la pena anche estendersi ai lavori forzati per anni dieci, a seconda dei casi.

Metto a disposizione i libri e le ricerche che ho scritto a titolo gratuito, dopo averne riacquisto i diritti. Hanno richiesto approfonditi studi presso archivi di Stato, tribunali e biblioteche; se vuoi contribuire con un'offerta libera, sarÓ un gesto apprezzato, utile a sviluppare nuovi lavori: per essere comunitÓ noi gay, lesbiche e persone transessuali dobbiamo dimostrare di avere una nostra cultura, un patrimonio identitario.
Clicca qui per Paypal, Postepay e Conto corrente.


pagina della raccolta documenti
pagina degli studi e delle ricerche gay
www.oliari.com