pagina web di Enrico Oliari

 
I miei studi di storia gay
 
Milano, sentenza Corte d'Assise contro Fababei Felice - 23 dicembre 1864
 
In Nome di Sua maestà
 
VITTORIO EMANUELE II
 
Per Grazia di Dio e per Volontà della Nazione
 
RE D’ITALIA
 
La Corte d’Assise del Circolo di Milano
 
HA PROFERITO LA SEGUENTE SENTENZA
 
NELLA CAUSA
 
Del Pubblico Ministero
 
CONTRO
 
Fababei Felice sovranominato Luca, figlio dell’Ospitale di Milano, d’anni 21, abitante in Milano, celibe, fantino; detenuto dal 21 Aprile 1864;
Accusato
Del reato di libidine contro natura commesso nel giorno 20 Aprile 1864 sulla persona di Brambilla Vincenzo ragazzo appena decenne; reato prescritto e punito dall’Art. 425 del Cod. Pen.e.
Udita la lettura dell’atto d’accusa, e della sentenza di rinvio dell’accusato avanti questa corte;
Sentito il Pubb.o Minis.o, la difesa e l’accusato, tanto nel merito della causa e la nell’applicazione della pena, avendo avuta per ultima la parola la difesa e l’accusato.
Attesochè l’accusato Fababei Felice venne dai Giurati col loro verdetto dichiarato colpevole del reato di libidine contro natura, seguito il quo 20 Aprile g.o g.o a danno del ragazzo Vincenzo Brambilla, a poca distanza dalla Cascina Castelletto fuori di quella città,  ed ammisero poi a favore del medesimo circostanze attenuanti;
Attesochè emerse dalla fede di nascita del sud.o Vincenzo Brambilla che egli nacque il 12 Maggio 1854, sicché non aveva ancora compiuto il decimo anno di sua età all’epoca del fatto;
Attesochè l’accusato Fababei non aveva toccato il ventesimo primo anno dell’età sua al momento del reato risultando dalla relativa attestazione Parrocchiale esser nato  il 10 Febbraio 1843;
Visti e letti gli Art.li 425, 489, 490, 54, 91 e 684 Cod. Pen.e e l’Art.lo 553 del Cod. du Pro.a Pen.e;
Condanna
Fababei Felice detto Luca per il reato di libidine contro natura, alla pena della reclusione per anni tre, ed al pagamento delle spese processuali, mandando restituire a Giuseppe Brambilla gli indumenti di ragione del proprio figlio Vincenzo esistenti in giudiziale custodia.
Milano, 23 Dicembre 1864

Metto a disposizione i libri e le ricerche che ho scritto a titolo gratuito, dopo averne riacquisto i diritti. Hanno richiesto approfonditi studi presso archivi di Stato, tribunali e biblioteche; se vuoi contribuire con un'offerta libera, sarà un gesto apprezzato, utile a sviluppare nuovi lavori: per essere comunità noi gay, lesbiche e persone transessuali dobbiamo dimostrare di avere una nostra cultura, un patrimonio identitario.
Clicca qui per Paypal, Postepay e Conto corrente.


pagina delle sentenze di fine '800 - inizi '900
pagina degli studi e delle ricerche gay
www.oliari.com