pagina web di Enrico Oliari

 
I miei studi di storia gay

L'omosessualità ne "L'Asino" - Settimanale socialista ed anticlericale - 1905 / 1908

L’opinione di San Pier Damiano sui fatti di Pallanza
 
Il sistema di Pallanza innato nella Chiesa cattolica, apostolica, romana!!!
 
E continuiamo ad occuparci della interessate questione, come promettemmo nell’articolo antecedente, ci facciamo ora ad indagare perché il peccato contro natura (sistema di Pallanza!), è innato nella Santa Madre Chiesa!
E prima di tutto fa d’uopo cercare dove sta riposta la causa del male.
Veramente non occorrono tante investigazioni per rintracciarla, poiché subito noi la troviamo ascosa nella morale cattolica, e propriamente nel principio immacolatista della medesima, per ottemperarsi al quale il prete è costretto a vivere contro natura e ad agire quindi contro natura; ed ecco il motivo nel quale egli cercherà sempre l’incosciente fanciullo, di cui farà strazio!!!
 
Il prete è per se stesso un corruttore.
 
Il prete adunque è per sé stesso un corruttore, non perché nato tale, ma è tale perché è prete, spinto alla perversione dalla stessa morale cattolica!
La causa prima del male sta dunque nel principio immacolatista imposto ai preti; e siccome esso è innato nella Chiesa apostolica romana, così resta spiegato perché il peccato contro natura, conseguenza necessaria e fatale derivante dal detto principio, è del pari innato nella Santa Madre Chiesa!!!
 
Gli istituti cattolici veri centri e focolai di corruzione
 
Stabilito tutto ciò come verità indiscussa, passiamo ad indagare dove mai questo essere corruttore che dicesi prete, eserciterà la sua opera nefanda.
Certamente egli la eserciterà là dove domina da assoluto padrone, cioè negli istituti cattolici, i quali sono perciò veri centri e focolai di corruzione di minorenni!
 
Scopo morale della nostra campagna.
 
Qual è lo scopo che noi vogliamo raggiungere in questa nuova campagna, pubblicando il raro ed eloquente trattato di San Pier Damiano?
Lo scopo precipuo che noi vogliamo raggiungere, si è di dare ad intendere a tutti indistintamente, ed in special modo agli incoscienti cattolici – servendoci dell’autorità di un santo cardinale, e per giunta grande dottore, contro la quale si spunteranno certo tutte le armi dei giornali della bottega – che quanto noi asseriamo è la verità, è che quindi è semplicemente un reato mandare i giovanetti negli istituti clericali.
Cosa risponderete un giorno – dimandiamo ora a voi, o bigotti padri – ai vostri figli quando essi costretti ad arrossire  - perché corrotti dal prete – ed a chinare vergognoso lo volto dinanzi ai compagni, di cui diventeranno lo zimbello, vi chiederanno perché mai li avete affidati all’educazione del satiro osceno?
Sacro è il mandato che ha ogni padre di famiglia di tutelare l’onore dei propri figliuoli, ed è solo in nome di questo sacro mandato che noi parliamo a voi specialmente, o padri cattolici, per l’onore dei vostri figli, per lo stesso vostro onore.
 
Sacro è del pari il mandato di ogni governo civile e libero di essere geloso custode della pubblica moralità, nell’interesse del quale noi chiediamo che il governo italiano in vigili costantemente  gl’istituti clericali ed usi un’azione energica e vigorosa contro quelli che si saranno resi colpevoli di fatti turpi, chiudendoli per sempre e scacciandone  gl’immondi, e che il covo di Pallanza non venga mai più riaperto per decoro, sì, per decoro d’Italia.
 
Nobile adunque è la battaglia che noi combattiamo, fieri di adempiere ad un mandato altamente umanitario in beneficio della società contro un essere parassito ed immondo  che vive oziando e corrompendo!!!
 
Al prossimo numero daremo la parola a San Pier Damiano che svelerà a tutti le secolari sozzure sacerdotali.


pagina de "L'Asino"
pagina degli studi e delle ricerche gay
www.oliari.com